Il Cyber SOC come asset fondamentale

Il Cyber SOC come asset fondamentale

Il 2020 si prospetta come un possibile anno di svolta, le aziende capiranno che l’infrastruttura IT non può più essere vista come un semplice supporto per il business.

Perché essa ne è invece parte integrante e quindi gli obiettivi di risultato devono integrarsi a quelli dell’organizzazione.

Tra i vari elementi che devono essere considerati come asset allo stesso livello dei processi produttivi troviamo il SOC, il Security Operation Center.

Il SOC si occupa della gestione e del monitoraggio dell’infrastruttura a livello di sicurezza ma può arrivare a gestire anche una serie di servizi proattivi quali il security awareness, l’early warning, il vulnerability assessments, il security assessments.

Il SOC controlla, previene, rileva, analizza tutti gli elementi che riguardano la sicurezza di un sistema informatico, seguendo una procedura preventivamente stabilita.

In quanto servizio di security, il team SOC si occupa di:

Rilevare gli incident (data breach detention)

Rispondere tempestivamente agli incidents

Risolvere tutte le conseguenze che tali incidenti hanno comportato (remediation)

 

Si tratta di un difficile lavoro di coordinazione ed efficienza.

Perché rilevare un’anomalia è una cosa, gestire anche il processo per risolverla senza tuttavia compromettere il normale svolgimento delle attività del business potrebbe rivelarsi molto difficoltoso.

Qual è la prerogativa essenziale per un SOC? Persone altamente qualificate che vi lavorano.

Il SOC include svariate tecnologie per garantire la sicurezza del sistema IT. Per questo è necessario che il team possegga tutte le competenze e le specializzazioni del caso. Solo in questo modo è possibile organizzare al meglio un sistema di sicurezza integrata.

Non tutte le aziende sono strutturate per organizzare internamente questo tipo di fondamentale servizio. E non sempre è facile far capire ai manager la complessità di un’infrastruttura del genere e la difficoltà di questo tipo di lavoro.

Ecco perché rivolgersi ad un servizio esterno, integrarlo nei processi business aziendali e renderlo parte integrande dell’azienda potrebbe rivelarsi un investimento fondamentale per rimanere al passo con la digital transformation.